martedì 10 maggio 2016

I Domenicani e la letteratura

I Domenicani e la letteratura, a cura di Paola Baioni, introduzione di Carlo Delcorno



È straordinario l'insieme di scritture domenicane che arricchiscono gran parte dello svolgimento della letteratura italiana dal Tre al Seicento, e probabilmente anche dei secoli a noi più vicini.


I saggi presentati in questo volume, raccolti per festeggiare l'Ottavo Centenario dell'Ordine dei Frati Predicatori, rappresentano un contributo a questa storia particolare della letteratura religiosa in Italia 


e dimostrano quanto ricca di novità critiche sia questa linea di ricerche che ormai suscita un interesse sempre crescente. 


Fin dal Medioevo, con grande evidenza si definisce la funzione di mediatori culturali e difensori dell'ortodossia assegnata in modo particolarissimo ai Frati Predicatori; un compito assolto con una dinamica di rinnovamento culturale che si manifesta nella predicazione volgare e nell'intenso lavoro di volgarizzazione della letteratura cristiana antica e medievale. Al centro del sistema educativo e della 'letteratura' dei Domenicani è la Sacra Scrittura e l'esegesi biblica, mentre l'eredità del pensiero e della poesia degli antichi è utilizzata in subordine, non senza sospetto per le forme più ornate e libere. 

In modi diversi i saggi raccolti nel volume dimostrano che le molteplici forme letterarie sperimentate dai Domenicani trovano il punto di orientamento più sicuro nella predicazione e per essa nella Bibbia. 

La trasformazione della predica in trattato è poi pratica già in atto nel Duecento. I Domenicani sono anche grandissimi volgarizzatori, sostenuti da una precisa 'consapevolezza metatestuale', quasi una teoria della traduzione, dal latino, ma anche dall'ebraico e dall'arabo, e il loro progetto di 'predicazione universale' si serve di tutte le forme di espressione letteraria, tra le quali spicca per l'ampiezza della diffusione e talvolta per la qualità poetica, la lauda, che ha per destinatari e utenti i laici raccolti nelle confraternite. Infine, l'ultima sezione del volume è dedicata all'interesse dei Domenicani per l'esperienza religiosa femminile, studiata nei suoi aspetti linguistici e religiosi. 


2016, pp. 192 con figure in bianco/nero n.t.
BIBLIOTECA DELLA «RIVISTA DI LETTERATURA ITALIANA»
Diretta da Giorgio Baroni
Fabrizio Serra editore, Pisa · Roma

Nessun commento:

Posta un commento