domenica 23 luglio 2017

A Roma manca l'acqua ?



Zingaretti, presidente della Regione Lazio, ha lanciato l’allarme: 

Stiamo asciugando il lago di Bracciano; se continua così dovremo razionare l’acqua i città. Apriti cielo: scandalo, paura, vergogna.
Oggi (23 luglio) nell’edizione domenicale del Sole-24 Ore è pubblicata una mappa dell’Insicurezza Alimentare mondiale. Tranne il Nord America e l’Unione Europea le cose vanno male dappertutto. E nella proiezione per il 2050 non cambiano.

A proposito di questa proiezione, una nota avverte: Tenendo conto dello scenario peggiore, 

con alte emissioni nell’atmosfera e nessuna misura di adattamento. Cioè: se i Paesi sviluppati ed emergenti continuano come fanno ora…

La prima conseguente conclusione per una persona pensosa dell’Unione Europea

è che  è chiaro perché tanti ‘immigrati economici’ attraversano il Mediterraneo sui gommoni del crimine organizzato. In tanti Paesi l’acqua potabile dal rubinetto è un sogno e la certezza di mangiare anche domani una speranza.

Al di là dell’imperativo della solidarietà, c’è il fatto che il miliardo di ‘benestanti’ non potranno

continuare a lungo ad impedire  agli altri 6  miliardi di dividere il benessere mondiale. E poichè entro un tempo ragionevole la torta non è notevolmente moltiplicabile, dividendola, il nostro stile di vita, la fetta che spetta al miliardo di ‘benestanti’ sarà ridotta inevitabilmente.

Oppure  facciamo altre guerre, oltre a quelle in atto, 

per difendere il divario di benessere che ci permette di fare tante storie perché a Roma forse l’acqua in agosto sarà razionata.



Nessun commento:

Posta un commento